sabato 21 maggio 2011

Emancipazione femminile...


     Non ho mai ambito alla parità dei sessi, all'emancipazione (se così la vogliamo definire) femminile, la subisco ogni qual volta chiedo qualcosa di prettamente maschile ad un uomo e mi sento rispondere :- "Hai voluto la parità " ???  
:-No, non l'ho per nulla voluta, non sarei stata così sciocca da ambire al doppio lavoro... tra le altre cose... già, perchè siamo sincere, a che cosa ci ha portato tutto questo???

     Ci ha portato ad avere molteplici lavori che si accumulano nell'arco della giornata: a quello di mamme che accudiscono e accompagnano i figli a scuola prima di andare a lavorare, a quello appunto di lavoratrici, a quello di casalinghe al rientro dal lavoro, a quello di mogli quando rincasano i mariti per finire a quello di amanti sotto le lenzuola la notte... E dove sta la parità se all'uomo compete solo il lavoro fuori da casa???

      Bhe ragazze... io personalmente avrei volentieri assunto il ruolo di casalinga frustrata che nell'arco della sua giornata può liberamente dedicare un pò di tempo a se stessa...
 E poi...??? A quale altra parità siamo arrivate??? Se oggi più di ieri il corpo femminile diviene sempre più spesso oggetto di marketing televisivo e pubblicitario... è forse questa la parità cui abbiamo tanto ambito??? Vedere deretani femminili che impazzano in ogni pubblicità, in ogni stacchetto televisivo... sui cartelloni pubblicitari per la strada come se noi fossimo tutte corpi senza cervelli???
Non sono certo la bigotta che rifugge dal volere vedere  pubblicità in cui può apparirne uno..., ma ... il troppo stroppia...

     E vogliamo poi parlare di questi modelli di  similanoressiche che le donne di " spettacolo" offrono alle nostre ragazze??? ...  mi piacciono le persone " in linea" ma tutto con certi criteri e limiti di buon senso...
Non vedo il motivo di fare indossare abiti a persone tanto magre... del resto la maggior parte delle persone che andrà ad indossarle avrà certo una corporatura normale... offrendo così invece modelli di bellezza irraggiungili, che aimè inducono noi comuni donne a sforzi colossali per uguagliarle: diete da fame  al fine di raggiungere una taglia accettabile, massaggi e prodotti estetici per mantenere giovane la pelle... ricorso ai chirurghi estetici al fine di eliminare i segni dell' invecchiamento del nostro viso...
Ma poi per cosa??? Per cercare di distogliere l'attenzione della nostra metà  intenta alla visione di un bel culo???  Ma siamo sicure che questi uomini siano tutti dei Fantozzi che si arrapava durante la proiezione delle "casalingue" ???

     Direi che non abbiamo raggiunto la parità dei sessi..., direi piuttosto che siamo entrate in uno stato di schiavitù dettato dall' apparire e dal voler piacere al sesso maschile... schiave di modelli preconfezionati che forse sono usati ad hoc  per distrarre l'attenzione di noi popolino da cose importanti...
Di certo le pioniere del femminismo non avrebbero certo pensato che i loro sforzi sarebbero serviti per arrivare a tutto questo... forse ambivano ad una parità culturale sociale e politica...

     Personalmente... cerco di  non ingrassare troppo... non solo per bellezza..., soprattutto per benessere, utilizzo creme per il viso... ma non ricorrerei mai ad un chirurgo estetico... non mi farei mai cancellare i segni del tempo passato... quei segni servono a ricordarmi la persona che ero e quella che col passare degli anni sono diventata... servono a ricordarmi errori che ho commesso e le scelte che ho fatto...  emozioni che ho vissuto... come quelle smagliature della gravidanza... ogni volta che le tocco... riprovo quelle forti sensazioni di pura felicità di quando ho scoperto di aspettare il mio bimbo... non le potrei mai cancellare...
Io sono frutto della mia storia... e la mia storia si sta scrivendo sul mio viso...





5 commenti:

  1. condivido pienamente! (la paginetta)

    RispondiElimina
  2. bellissima sono d'accordo in tutto questa è la pura verità e bisogna saperla ammettere.

    RispondiElimina
  3. mi identifico nei tuoi pensieri!

    RispondiElimina
  4. ok! Il mondo è diviso in 2: da una parte c'è l'uomo, dall'altra c'è la donna. Siamo diversi!
    La donna trasuda la vita attraverso delle emozioni irripetibili: porta alla luce occhi che vedranno il futuro a lei stessa negato ... pur rimanendo legata a quell'anima per sempre ...Beh! qualcuna potrebbe dire che delegherebbe molto volentieri quel compito ... (io ho 3 figli ...)
    Penso che nonostante la forza fisica così ostentata nei tempi, l'uomo non riuscirebbe psicologicamente a portare avanti la stirpe ... sarebbe estinto alla notte dei tempi!!!!
    La vera forza secondo me sta nella capacità di accettare la propria fragilità. Nonostante tutto quello che si dice, la donna è un bel passo avanti rispetto all'uomo. L'uomo vive attraverso e per la donna. La donna vive, impara e si rafforza, si evolve. Probabilmente sono un pò esagerata ... ma ciò mi consola parecchio ... Quando la sera, già stanca, mi metto a stirare guardando la tv e vedo mio marito che sonnecchia sul divano ... beh pensando a questo ... riesco anche ad amarlo!

    RispondiElimina
  5. non ricordo chi ha detto.."non cancellerò mai le mie rughe,ci ho messo una vita per averle!!!!"...ecco,appunto!!!!

    RispondiElimina